Il certificato di laurea da tradurre

Il certificato di laurea da tradurre è uno dei documenti che molto spesso mi viene richiesto, perché oggi molti laureati si iscrivono ad un master in una facoltà straniera, cercano lavoro all’estero, o ancora perché richiesto dal datore di lavoro straniero.

Serve sempre tradurre tutto? E soprattutto, traduzione giurata o certificata?
La risposta è: dipende.
La regola d’oro è chiedere all’autorità straniera che riceverà i documenti per sapere esattamente cosa vuole. Dopodiché, è possibile:

tradurre tutto
ottenere una traduzione dalla propria università (è questo il caso per molte facoltà)
verificare con l’ente che riceverà i documenti se necessita di un diploma supplement, un documento integrativo rilasciato dall’università in inglese che fornisce spiegazioni rispetto al percorso accademico effettuato (per maggiori informazioni http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/universita/diploma-supplement)

Per quanto riguarda l’asseverazione o certificazione, dipende dal paese di destinazione e dall’uso.
Per UK, Canada, USA spesso è sufficiente la certificazione, mentre per altri paesi (Germania, Francia, Spagna) si richiede l’asseverazione.

Ovviamente cambiano i costi e i tempi, perché sono due procedimenti diversi. Se nel caso della certificazione il traduttore non si muove da casa e non ci sono marche da bollo, per l’asseverazione deve spostarsi in tribunale, apporre le marche da bollo, depositare la traduzione in procura per la successiva apostille. (La traduzione asseverata di un documento destinato all’estero, eseguito da un Traduttore Ufficiale iscritto all’Albo dei Traduttori ed Interpreti, deve essere successivamente legalizzata con il timbro APOSTILLE o con il timbro legalizzazione. L’apostille viene messa sulle traduzioni asseverate che devono essere presentate in uno dei paesi che hanno ratificato la convenzione dell’Aja).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.