La traduzione asseverata: il nuovo Regolamento 1191/16

Innanzitutto auguro BUON 2020!

All’interno del mio sito, come ben sai, trovi varie informazioni legate alla lingua inglese, ma anche una Guida pratica alla traduzione asseverata oltre a una guida definitiva alle traduzioni giurate. Da queste due ho tratto le informazioni più importanti per questo post che spero ti siano utili! Oggi parliamo del Regolamento 1191/16.

Dallo scorso febbraio 2019, con il Regolamento 2016/1191 non è più necessario legalizzare i documenti pubblici, apporre l’apostille e addirittura tradurre vari tipi di certificati, perché lo stesso Regolamento prevede la creazione di una serie di moduli multilingue che accompagneranno il certificato.

 Cioè, traduzione di certificati addio? Basta apostille e legalizzazione???

Se hai poco tempo, ti riassumo qui sotto quello che devi sapere:

1) il nuovo Regolamento 1191 prevede l’eliminazione della legalizzazione/apostille e traduzione per alcuni specifici atti pubblici (nascita, morte, filiazione, nome, divorzio)
2) se necessaria una traduzione, basterà la traduzione certificata (eseguita da CTU)
3) per evitare la necessità di traduzione, tali documenti dovranno essere accompagnati da moduli multilingue standard che però da soli non hanno alcun valore legale
4) questi documenti riguardano solo gli Stati UE (cioè devono essere rilasciati da uno Stato UE e prodotti in un altro Stato sempre UE).
Capiamo meglio che cosa prevede il Regolamento 1191/16: il testo completo del Regolamento è disponibile qui.

Per le rimanenti informazioni, guarda questa mini infografica 😉 

Se hai dubbi,scrivimi! Sarò  lieta di aiutarti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.