Come si traducono le note musicali in inglese e quante canzoni inglesi ascolti al giorno e ti piace canticchiare?

Siamo a Settembre, l’estate sta finendo, e un anno se ne va… Come sono le note musicali in inglese? Per parlarne, però, hai bisogno del giusto vocabolario e oggi ti mostrerò alcuni termini tecnici che potranno esserti utili. Prima di tutto, devi sapere che le note musicali in inglese sono diverse da quelle italiane: nazioni come il Regno Unito e gli USA fanno corrispondere una lettera ad ogni nota musicale in base alla scala tonale. 

Le note musicali in inglese: le differenze con l’italiano quando si parla di musica

Qui sotto puoi vedere le note musicali in inglese con le loro equivalenti italiane.

Italian musical notes English musical notes
DO RE MI FA SOL LA SI C D E F G A B

Un po’ di vocabolario…

• BEAT: la ripetizione regolare di un determinato suono in una canzone.
I like moving my feet to the rhythm of the beat.

• TEMPO: il movimento ritmato o la velocità alla quale viene suonato un brano musicale.
When I need to relax I listen to slow-tempo songs.

• NOTE: un piccolo frammento di suono che ha una determinata frequenza.
Whitney Houston was a great singer because she always hit the right notes.

• CHORD: un insieme di tre o più note musicali in un brano.
The opening chords of ‘Stairway to Heaven’ are remarkable.

• CHORUS: la parte di una canzone che viene ripetuta più e più volte. O un grande gruppo di cantanti e musicisti che si esibiscono insieme.
I sing in a chorus at my local church.

Note musicali e inglese: come migliorare il listening con le canzoni

Se hai bisogno di migliorare il tuo listening, ascoltare musica in lingua inglese è un ottimo metodo per allenare l’orecchio; ma anche la radio può essere un fedele alleato per migliorare l’ascolto, soprattutto grazie a news e podcast che ti aiuteranno a familiarizzare con accenti, suoni ed espressioni tipiche. Infine, se cerchi di potenziare o sviluppare anche altre skill, scegli un corso d’inglese: perché non proprio il mio?